Igiene orale e prevenzione

Rimozione tartaro

Prevenzione

Istruzione e motivazione

L’igiene orale è uno dei capisaldi della prevenzione per il mantenimento della salute del cavo orale. La corretta igiene orale domiciliare si associa a quella  professionale, ovvero eseguita in studio dal professionista, ed ai controlli regolari che permettono di stabilire per ogni paziente la frequenza più idonea per le sedute di richiamo.

N

SEDUTE DI IGIENE ORALE

Lo scopo dell’igiene orale professionale è quello di rimuovere gli lì dove gli strumenti di igiene orale domiciliare non sono in grado di arrivare, in particolari nelle zone interprossimali tra un dente e l’altro o nelle parti posteriori degli ultimi molari.

N

MANTENIMENTO (FOLLOW-UP)

E’ un sistema di richiami a distanza di diversi mesi, la cui frequenza è variabile e viene stabilita dal dentista di volta in volta su ogni paziente, in base alle sue condizioni specifiche.

IGIENE ORALE E PREVENZIONE

Una corretta igiene orale domiciliare prevede la pulizia dei denti effettuata dopo ogni pasto principale e dopo l’assunzione di cibi o bevande zuccherate.
Tuttavia, l’igiene orale domiciliare spesso non è sufficiente ad eliminare completamente la placca batterica e/o il tartaro che si sono formati nel tempo sulla superficie dei denti.
É quindi indispensabile effettuare visite di controllo dal dentista, il quale sarà in grado di stabilire l’eventuale necessità di igiene orale professionale.
Le sedute di igiene orale professionale prevedono la rimozione, mediante specifici strumenti e tecniche di ablazione del tartaro, degli accumuli sia sopra che sotto gengivali di placca e/o tartaro, che si sono accumulati nel tempo e che non sono stati efficacemente rimossi da spazzolino e filo interdentale.
Se lasciati indisturbati, tali accumuli di placca batterica e tartaro sono infatti responsabili non solo delle patologie cariose, ma anche di quelle che coinvolgono le strutture di sostegno del dente, ovvero le gengive e l’osso alveolare, che circonda le radici del dente.
Queste patologie si manifestano con l’insorgenza di infiammazione gengivale, o gengivite, e possono progredire coinvolgendo anche i tessuti più profondi di sostegno del dente, determinando la patologia parodontale vera e propria, in cui si possono evidenziare sanguinamento, recessioni gengivali, formazione di tasche parodontali, riassorbimento dell’osso alveolare, fino alla mobilità e conseguente perdita dell’elemento dentario.
Durante le sedute di igiene orale professionale vengono generalmente utilizzati degli strumenti ad Ultrasuoni che permettono un’efficace e delicata rimozione del tartaro, mediante oscillazioni della punta ad ultrasuoni in grado di disintegrare il tartaro, senza danneggiare la superficie del dente.
Inoltre, è possibile associare l’utilizzo di strumenti manuali che permettono un’accurata e mirata rimozione dei depositi sia sopra che sottogengivali, nonchè la levigatura delle superfici radicolari, in modo da renderle queste superfici più lisce e conseguentemente meno suscettibili all’adesione da parte della placca batterica. Queste manovre, note anche come “scaling e root planning”, vengono eseguite in particolare per i soggetti con malattia parodontale in cui sono presenti tasche parodontali e possono essere eseguite con l’ausilio di anestetici locali in gel o mediante iniezioni di anestesia locale.
Infine il passaggio con paste da profilassi permette di lucidare ulteriormente le superfici dentali e di rimuovere le pigmentazioni esterne del dente dovute ad alcuni alimenti, bevande, quali caffè, thè, etc, o al fumo, restituendo il colore originale dei denti.
Durante le sedute di igiene orale professionale il dentista fornisce le corrette istruzioni di igiene orale domiciliare, che riguardano la tecnica di spazzolamento più adatta al singolo caso ed anche gli strumenti e/o i prodotti da utilizzare per il mantenimento a lungo termine del risultato ottenuto alla poltrona. L’efficacia della terapia è infatti strettamente correlata alla collaborazione del paziente, ed a questo proposito è fondamentale la motivazione che il dentista può e deve esercitare durante le sedute per aiutare il paziente ad identificare le zone più difficili da raggiungere o involontariamente trascurate durante le manovre di igiene orale domiciliare e stabilire il timing ideale per il richiamo dell’igiene professionale.
Si predilige, ove possibile, la procedura di “One-stage full-mouth disinfection”, per ridurre il più possibile la carica batterica rimuovendo il Biofilm del cavo orale in un’unica seduta. Quando le condizioni del paziente non lo permettono, come nel caso di patologie parodontali più gravi, si prevedono più sedute per evitare rischi di batteriemie ed ottenere un’efficacia maggiore della terapia stessa.

Tel: 320 114 6127

Dove Siamo

Via Camillo Casarini, 2/3, 40131 Bologna
Via Tranquillo Cremona, 3, 40137 Bologna

Email

info@studiocandidaparisi.it

× Contattaci con WhatsApp